Menu Chiudi

Contatore energia elettrica azienda

Controllo dei costi

energia-azienda

A cosa serve?

Il contatore energia elettrica in azienda genera dei costi di gestione diversi dal contatore di casa. Puoi utilizzare questo semplice e veloce strumento per verificare che nella fattura dell’energia elettrica i costi che riguardano le spese di traporto e gestione del contatore, gli oneri di sistema e le accise siano corretti.

Potrai verificare se quanto addebitato nella tua fattura di qualsiasi operatore è corretto, simulandola in base ai dati che inserirai recuperati dall’ultima fattura che hai ricevuto.

Una volta inseriti i dati, nella seconda pagina del simulatore, troverai gli importi delle voci che compongono la tua fattura.

A chi è rivolto?

Il controllo dei costi del contatore energia elettrica in azienda può essere effettuato da tutti gli utenti con partita iva, con un contatore in bassa tensione e clienti di qualsiasi fornitore di energia sia nel mercato libero, sia nel mercato di maggior tutela.

I risultati ottenuti mostreranno i costi imposti da ARERA e ti permetterà di capire se coincidono con quelli che il tuo fornitore applica alla tua fattura.

Quali sono i costi che controllo?

I costi che compongo la fattura, oltre al costo della materia prima che dipende dall’offerta che il tuo fornitore ti ha applicato sono:

  • Trasporto dell’energia elettrica e la gestione del contatore
  • Oneri di sistema
  • Accise

Per calcolare queste 3 aree e simulare i costi del contatore di energia elettrica in azienda, dovrai inserire in ordine:

  • Il periodo di fatturazione: Solitamente è bimestrale fino a 15kw di potenza disponibile e mensile per contatori superiori a 15Kw. Determina una parte sia delle spese di trasporto e gestione del contatore, sia degli oneri di sistema.
  • La potenza contrattuale: determina una parte sia delle spese di trasporto e gestione del contatore, sia degli oneri di sistema. Per contatori con potenza superiore a 15Kw dovrai inserire per ogni mese fatturato la potenza impegnata dal tuo contatore durante quel periodo.
  • I consumi suddivisi in fasce orarie: determinano una piccola parte degli oneri di sistema e delle spese di trasporto e gestione del contatore e le accise.

All’interno del controllo dei costi del contatore energia elettrica in azienda, se avrai difficoltà a reperire i dati richiesti, ti potrai affidare al tasto di aiuto (?) . Cliccandoci sopra ti mostrerà la sezione sulla bolletta dover poter trovare le informazioni che ti servono.

Se dopo la verifica il calcolo ti risulta corretto ma non sei contento dell’importo ti consigliamo di leggere il nostro articolo con 7 utili consigli per risparmiare in bolletta.

Puoi scriverci nei commenti  quale è il risultato del calcolo o puoi inviarci una qualsiasi richiesta per migliorie al simulatore o richieste particolari.

Condividi il simulatore su facebook

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.